Scattare i dettagli è una prassi che sta prendendo sempre più piede nella lista delle foto matrimoniali. Gli sposi oramai si aspettano questo genere di scatti. Tuttavia, potrebbe ancora capitarti d’imbatterti in una coppia che si domanda perché mai dovrebbero desiderare delle foto di gioielli o scarpe. E’ comprensibile che non ci avessero mai pensato. Dopotutto, è probabile che tu abbia partecipato a molti più matrimoni rispetto a loro e, sicuramente, non avranno investito così tanto tempo pensando a come documentarli. Quello che tu desideri è, in ogni caso, colpirli con le immagini dei loro dettagli e solo guardando le foto, potranno rispondere a tutte le loro domande.

Fotografare dettagli perfetti

Tuttavia non si tratta di una “semplice” foto degli anelli o delle scarpe, la foto deve essere composta magnificamente, illuminata perfettamente e deve essere chiara. In altre parole, è un’opera d’arte che cattura un ricordo. Questo è il tipo di scatto che potrebbe fare un figurone sulla prima pagina dell' album di nozze.

Ma come si arriva a creare quest'immagine perfetta? Ci sono molte cose che puoi fare per creare immagini, questi sono i nostri consigli per iniziare.

Attrezzatura

I dettagli devono essere ritratti con una scala diversa rispetto alle persone e perciò è necessaria un’attrezzatura appropriata a seconda della loro taglia. Pensa alle linee guida per una buona ritrattistica: gran parte della tecnica corrisponde. Vuoi riempire l' inquadratura con il soggetto? Se stai scattando con una 70-200 non sarai capace di scattare senza tagliare l’immagine in una miniatura. Un ottimo modo di inquadrare da vicino come vorresti, includendo nel tuo kit delle lenti macro con una distanza focale relativamente lunga come la Nikon 105mm macro o la Canon 100mm macro. Con queste lenti sarai in grado di catturare dettagli sorprendenti su una scala esagerata e questo ti consentirà la versatilità di cui hai bisogno per consentire alla tua creatività di lavorare distintamente.

Composizione

Comporre lo scatto di un dettaglio è molto più che assicurarsi che l’oggetto sia compreso nell’inquadratura. Centrare il soggetto in qualche caso può essere la decisione perfetta. Tuttavia, mettendo un oggetto fuori centro- tenendo presente la regola dei terzi- puoi svoltare l’immagine di una “cosa” nella resa dinamica di un ricordo.

In aggiunta alla composizione dello scatto, è opportuno riflettere sulla sistemazione degli oggetti che stai scattando. Sono infatti inanimati e li puoi muovere centinaia di volte senza preoccuparti che si possano spazientire o stancare. Prova mettendo coppie di oggetti insieme in modo che le forme creino un’interessante composizione bidimensionale. Infine, non essere tentato d’includere troppe cose. Una cosa che differenzia le fotografie professionali e le istantanee scattate dagli ospiti, è l'implicita comprensione della forma.

Il primo livello di esclusione serve ad assicurare che non ci sia nulla di non necessario nella tua foto. Il secondo livello è per determinare se anche un intero oggetto ha bisogno di essere incluso o se la sua continuazione può essere implicita. In altre parole, si perde qualche informazione di vitale importanza se l’oggetto viene tagliato? Nel caso di un ripetitivo filo di perle, forse no-colui che guarda capirà che la collana non termina a metà, ma piuttosto termina nelle loro menti, dando una visione d’insieme più interessante della foto.

Profondità di campo

Una bassa profondità di campo permette di focalizzarsi solo sui dettagli che stai cercando di catturare, ma, più di questo, riempie l’immagine con una texture che attrae l’occhio verso il soggetto. Quando un’immagine è "morbida", il nostro occhio cerca di conseguenza un punto su cui focalizzarsi. Con una bassa profondità di campo e un soggetto netto, chi guarda avrà la sensazione di non riuscire a staccare gli occhi.

Una bassa profondità di campo è anche parte della composizione e, dopotutto, stai decidendo quale informazione c’è nell’oggetto che ha bisogno di essere messa a fuoco e cosa invece può restare in sottofondo. Non pensare che, solo perché stai fotografando un dettaglio piuttosto che l’intero oggetto, questo abbia bisogno di essere messo a fuoco nettamente. Lascialo soffuso in modo da farlo diventare un pattern quasi bidimensionale se non c’è nulla che non è già stato mostrato nell’area nitida dell’immagine. Questo focalizza entrambi su chi guarda e dà alla tua immagine una carica emotiva.

Vuoi saperne di più riguardo allo scatto dei dettagli? Registrati ora su www.venicealbum.com per avere più consigli su questo tema e molto di più!