Carriera da fotografo professionista?

La fotografia matrimoniale è molto impegnativa ma anche estremamente remunerativa per chiunque sia interessato a perseguire una carriera da fotografo professionista.
Se inizi da zero come fotografo di matrimoni ci sono un po' di cose alle quali devi fare attenzione. Qui elenchiamo brevemente una lista delle 10 cose più importanti.

1. Attrezzatura

La fotografia matrimoniale ha una componente molto importante negli accessori. Sfortunatamente se non hai gli strumenti giusti non puoi pensare di produrre ottime foto per i tuoi clienti. Se sei agli inizi hai bisogno di almeno due corpi macchina e tre obiettivi. Inoltre avrai bisogno almeno di un flash da controllare manualmente.

2. Regole base della fotografia

Qualsiasi foto tu scatti richiede la conoscenza delle regole base della fotografia. In ogni caso è utile andare oltre quello che leggi nei libri di testo e provare a cercare e trovare nuove e più rilevanti informazioni: è importante anche rompere le regole e sperimentare per fare foto uniche.

3. Posa

La posa è un aspetto molto importante nell'intero schema delle cose. In quanto fotografo di matrimoni avrai bisogno di dirigere la sposa, lo sposo, le damigelle ed i testimoni così che non risultino in pose strane. E' evidente che non tutte le pose funzionano con chiunque: se possibile prendi spunto dai fotografi pubblicitari su come impostare i modelli, così come i differenti tipi di posa che possono andare bene per un matrimonio. Un'altra buona risorsa è guardare i giornali di matrimoni dove vengono pubblicati i lavori degli altri fotografi professionisti.

4. Competenze interpersonali

Quando lavori con le tue coppie devi ricordarti che non sono modelli professionisti (non tutti almeno). Loro non distinguono una buona posa da una non buona. E' tua responsabilità dirgli come posizionarsi. E' in questa fase che avrai bisogno di utilizzare le tue competenze interpersonali. Il primo step consiste nel rompere il ghiaccio: parlare con la coppia, farli sentire a loro agio è essenziale.

5. Scattare da solo vs. scattare con altri fotografi

Questo dipende interamente dal tuo stile di fotografia matrimoniale, per esempio se preferisci fotografare in maniera tradizionale o spontanea o reportage, ecc. Se sei un fotografo che predilige le foto spontanee quasi tutti i tuoi scatti saranno improvvisati, fotografati cogliendo l'attimo. Ma queste non sono le uniche foto da inserire in un album di matrimonio: servono anche gli scatti tradizionali. Ciò significa che avrai bisogno di avere entrambi e non sarà facile fare tutto da solo: dovrai risolvere la questione prendendo un secondo fotografo.

6. Definisci il tuo stile fotografico

Molti fotografi scattano volentieri con un obiettivo specifico o da un angolatura particolare o sviluppano le foto in modo distintivo. Questo ha a che fare con il loro stile. Se tu guardi ad alcuni fotografi contemporanei come Moshe Zusman o Mel Digiacomo o chiunque altro, noterai che ciascuno ha un suo stile proprio. In quanto fotografo alle prime armi va bene copiare lo stile degli altri, ma solo finché anche tu non avrai trovato il tuo.

7. Impostare le luci

La luce naturale funziona quando scatti durante il giorno. Ma la luce artificiale può davvero aiutarti a raggiungere risultati intensi. Come nel caso in cui tu voglia separare le tue coppie dallo sfondo (anziché usando una focale 2.8 o maggiore) la luce artificiale è il modo migliore. O per esempio quando vuoi catturare i bellissimi tramonti nelle tue foto la luce naturale fallisce miseramente, la luce artificiale è l'unico modo.

8. Post produzione

Il tocco finale del tuo stile e la tua visione sono raggiunti quando prendi le immagini scattate e le passi attraverso il processo di post produzione. Per quanto possibile cerca di ridurre lo sforzo della post produzione al minimo: se hai la giusta composizione e le luci e la posa sono corrette l'intero processo ti sarà ridotto di molte ore. Pensa le ore guadagnate come tempo extra in cui fare più fotografie o svolgere altre attività quotidiane.

9. Venditi

Se fai un buon lavoro molto altro ne arriverà attraverso il passaparola. Il focus dovrebbe sempre essere quello di svolgere un ottimo lavoro. Non pensare solo all'assegno finale, sentiti coinvolto nell'intero processo di fotografia: si può capire facilmente se un fotografo sta davvero amando scattare o se sta facendo un'attività meccanica. I risultati sono solitamente prevedibili in queste situazioni.

Detto ciò puoi anche creare il tuo sito web e stampare degli album per mostrare il tuo lavoro ai potenziali clienti.

10. Datti un prezzo

 

Come si fa ad attribuirsi un prezzo? Come si valuta se uno è valido? Qual è un prezzo giusto per fotografare un matrimonio che dura un solo giorno? La realtà è che devi considerare non solo il prezzo per il tuo investimento fatto in attrezzatura, ma anche il mercato, la competizione e quanto pensi che valga il tuo tempo. Non provare a farti pagare troppo poco perché questo potrebbe avere un effetto determinante sulle tue prospettive di business.